Foglio rosa

FOGLIO ROSA

Il foglio rosa è un documento che autorizza l’aspirante al conseguimento di una patente ad esercitarsi alla guida secondo le regole dettate dal Codice della Strada (art. 122 CDS)

Quando viene rilasciato il foglio rosa?

Dal 11 novembre 2010 il foglio rosa viene rilasciato il giorno seguente al superamento dell’esame di teoria. Nel caso si facesse domanda per l’”estensione” della propria patente (ad esempio quando, in possesso della patente B, si fa domanda di rilascio per la patente A), non è più necessario sottoporsi ad esame teorico e quindi il foglio rosa viene rilasciato quando si presenta la domanda.

Quanto vale il foglio rosa?

Il foglio rosa ha una durata di 6 mesi, nel limite di due prove di guida

Cosa e dove posso guidare con il foglio rosa?

Con il foglio rosa è possibile guidare i veicoli per i quali abilita la patente richiesta.

Il foglio rosa abilita alla guida in tutto il territorio nazionale senza limitazioni provinciali (non è valido all’estero). Se si guidano ciclomotori o motocicli non è necessaria la presenza di un accompagnatore ma si potranno percorrere solo strade “poco frequentate”.

Per le altre categorie di veicoli e sempre necessario che sia presente sul veicolo un accompagnatore con la funzione di istruttore

Quali requisiti deve possedere l’accompagnatore?

E’sempre richiesta la presenza di un accompagnatore quando si guida con il foglio rosa ad eccezione che si stia conducendo un motociclo o un ciclomotore.

L’accompagnatore deve:

– prendere posto a fianco di chi si esercita
– avere un’età non superiore a sessantacinque anni
– essere munito da almeno dieci anni di patente valida per la stessa categoria, oppure valida per una categoria superiore

Il compito dell’accompagnatore è, a norma di legge, quello di vigilare sulla marcia del veicolo, intervenendo tempestivamente ed efficacemente in caso di necessità.

Posso trasportare passeggeri oltre all’accompagnatore?

Il Codice delle Strada non vieta di trasportare passeggeri oltre all’accompagnatore (se l’età del titolare del foglio rosa e il tipo di veicolo lo consentono), ma è comunque consigliabile chiedere alla propria assicurazione se eventuali danni causati ad altri vengono coperti in tale situazione.
Nel caso ci si eserciti con degli autoveicoli ci funge da accompagnatore deve prendere posto a fianco del candidato.

E’ invece vietato trasportare passeggeri nei seguenti casi:
– in autostrada
– nelle strade extraurbane principali
– in condizione di visione notturna

Il veicolo va segnalato?

I ciclomotori e i motocicli non devono essere segnalati.
Gli autoveicoli invece devono essere segnalati con la lettera P, di colore nero stampata su carta bianca, che deve essere messa sia sul lunotto che sul parabrezza in maniera ben visibile.

Chiunque viola le seguenti disposizioni è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da euro 80,00 a euro 318,00.

Quali sanzioni sono previste se dimentico o guido senza foglio rosa?

Se si è titolari di foglio rosa ma ci si esercita alla guida senza averlo con se si è soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168 (la stessa sanzione si applica se non si ha con se la giusta documentazione, quindi foglio rosa e documento di identità per chi si esercita, patente di guida per chi accompagna).Viene inoltre richiesta la presentazione del documento originale presso una caserma dell’organo che ha redatto il verbale entro i 30 giorni successivi alla violazione.

Chiunque guida senza l’autorizzazione per l’esercitazione, ma avendo a fianco, in funzione di istruttore, una persona provvista di patente di guida che abilita alla funzione di accompagnatore è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 398,00 a euro 1.596,00. La stessa sanzione si applica alla persona che funge da istruttore.

Chiunque, autorizzato per l’esercitazione, guida senza avere a fianco un accompagnatore che funga da istruttore, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 398,00 a euro 1.596,00. Alla violazione consegue la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per tre mesi.

Chi viola la disposizione della possibilità di esercitarsi su ciclomotori e motocicli in strade poco frequentate è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da euro 80,00 a euro 318,00.

Quali sono le responsabilità in caso di incidente?
L’articolo 2048 del Codice Civile prevede che il tutore (quale è, in questo caso, l’accompagnatore),
sia responsabile del danno cagionato dalle persone soggette alla propria tutela.
In caso di incidente può dunque incorrere in concorso di colpa con il conducente in sede di accertamento delle responsabilità civili e penali e può essere chiamato a rispondere dei danni insieme al conducente o essere ritenuto completamente responsabile se viene riscontrato che la sua condotta è stata rilevante per quanto riguarda l’incidente. Non vi è invece responsabilità se viene provato che non poteva essere impedito il fatto.

Essendo l’accompagnatore a tutti gli effetti un tutore di chi si sta esercitando, e quindi, potendo essere chiamato in concorso di colpa, è necessario che le proprie condizioni psicofisiche siano adeguate, quindi, anche se non effettivamente alla guida, in caso di controllo, il tasso alcolemico non deve essere superiore ai valori consentiti dalla legge, la patente deve essere in corso di validità e non deve essere in quel momento interdetto alla guida (patente ritirata, sospesa ecc.).